Opel GT e Corsa A GSi sono le “Auto vintage dell’anno”

download-pdf
download-image
download-all
Ven, 19/10/2018 - 10:00


  • Anteprima: per la prima volta un marchio conquista due premi assegnati dai lettori di Auto Bild Klassik
  • Personaggi famosi: il designer Opel Erhard Schnell e la leggenda dei campionati turismo Volker Strycek alla consegna dei premi

 

Rüsselsheim.  La Opel GT del 1968 e la Opel Corsa GSi del 1988 hanno vinto i premi “Auto vintage dell’anno”. È la prima volta in assoluto che due modelli realizzati dallo stesso costruttore si piazzano al primo posto nel concorso “Golden Vintage Car”, organizzato dalla rivista Auto Bild Klassik e che premia le scelte dei propri lettori. Questo concorso europeo è stato creato nel 2010 e permette ai lettori di scegliere le vetture preferite in sei categorie. La leggendaria Opel GT ha vinto nel segmento delle “Sportive e coupé”, mentre la velocissima Opel Corsa A GSi ha prevalso nella categoria “Piccole e compatte”. Due importanti testimonial Opel hanno partecipato alla cerimonia di premiazione che si è svolta a Stoccarda. Il 91enne Erhard Schnell, in passato designer di Opel, ha ricevuto il trofeo riservato alla sua creatura, la Opel GT, mentre Volker Strycek, “Mister GSi” e Director Performance Cars di Opel, ha ritirato il premio dedicato a Corsa GSi.

“Il coraggio che abbiamo mostrato quando abbiamo progettato la Opel GT è stato ampiamente ripagato. Mi fa molto piacere vedere che il suo design risulti ancora affascinante e che le abbia consentito di vincere il premio di ‘Auto vintage dell’anno’”, ha dichiarato Erhard Schnell. “Opel ha sempre costruito automobili che scatenano emozioni. La migliore dimostrazione sono vetture come la Opel GT, ma anche piccole sportive come la Corsa GSi, la cui ultima versione è ora presente sul mercato”, ha aggiunto Volker Strycek.

La Opel Corsa GSi è stata lanciata esattamente 30 anni fa. Era dinamica come una motocicletta: estremamente compatta, pesava solo 820 kg e si distingueva per i passaruota pronunciati, i sedili sportivi e un motore da 100 CV che le consentiva di raggiungere una velocità massima di 188 km/h. Pose le fondamenta per le successive Corsa GSi e il suo DNA è ancora visibile nell’attuale discendente. La Corsa GSi di ultima generazione è stata presentata in anteprima mondiale poche settimane fa. Monta un motore benzina turbo 1.4 litri (consumi di carburante[1]: ciclo urbano 8,0-7,7 l/100 km, ciclo extraurbano 5,5-5,1 l/100 km, ciclo misto 6,4-6,1 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 147 -139 g/km), accelera da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 207 km/h. La nuova corsa GSi e la sorella maggiore Insignia GSi portano così avanti una tradizione di grande successo in Opel.

Un design rivoluzionario era già presente negli schizzi preparatori della Opel GT, l’altra vincitrice Opel del concorso di quest’anno. Presentata al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte del 1965, la Opel GT era già in produzione solo tre anni più tardi grazie all’enorme entusiasmo suscitato. Lo slogan pubblicitario “Solo volare è più bello” è rimasto scolpito nella memoria proprio come la forma “a bottiglia di Coca-cola” e i fari anteriori “a scomparsa”. Anche allora, i responsabili del progetto associarono sportività a comfort ed efficienza, proprio come fanno i designer Opel di oggi con la Opel GT X Experimental. La concept del marchio guarda al futuro e si presenta come un SUV compatto completamente elettrico, 5 porte e lungo 4,06 metri, con il fascino di una coupé e tante idee innovative che anticipano i futuri modelli Opel.

 

[1] I dati WLTP sono convertiti in valori NEDC a fini comparativi

 

Scroll