Meno dieci per cento: la prossima Opel Corsa scende sotto i 1.000 kg | Media OPEL Italie

Meno dieci per cento: la prossima Opel Corsa scende sotto i 1.000 kg

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 15/04/2019 - 09:00


  • Struttura leggera: il programma di riduzione del peso di Opel continua con la nuova Corsa
  • Peso mosca: la cinque porte più leggera ferma l’ago della bilancia a 980 kg
  • Differenza: la prossima Corsa pesa fino a 108 kg in meno del modello precedente
  • Vantaggi: miglioramento della dinamica, consumi energetici inferiori e riduzione delle emissioni di CO2

 

Rüsselsheim.  La sesta generazione di Opel Corsa si basa su un progetto completamente nuovo, il punto di partenza ideale per aumentarne l’efficienza. Corsa sarà presentata in anteprima entro la fine dell’anno. In versione diesel, benzina o, per la prima volta, elettrica, ogni nuova Corsa peserà molto meno: le caratteristiche dinamiche miglioreranno, mentre i consumi di carburante diminuiranno. La versione più leggera della prossima generazione di Corsa scenderà addirittura sotto la magica soglia dei 1.000 chilogrammi: senza guidatore, la cinque porte peserà solo 980 kg. Rispetto al modello prevedente, questa versione perderà ben 108 kg. Si tratta di una riduzione di peso pari a circa il 10 per cento, sebbene il nuovo modello conservi una lunghezza simile, pari a 4,06 metri. Perdere tutto questo peso mantenendo dimensioni simili è un risultato notevole che andrà a tutto vantaggio dei clienti.

Opel Corsa è sempre stata un modello pionieristico, di grandissimo successo e amato da milioni di clienti fin dalla presentazione, avvenuta nel 1982. Da allora si sono costruite oltre 13,6 milioni di unità di Corsa negli stabilimenti di Saragozza (Spagna) ed Eisenach (Germania). La sesta generazione sta per entrare in produzione e sarà ordinabile a partire dall’estate.

La nuova Corsa: la piattaforma multienergia consente di adottare diversi sistemi di propulsione

Un’intelligente progettazione leggera inizia davanti al computer, con l’uso dei più moderni metodi di sviluppo virtuale. L’uso specifico di acciai di diverso tipo e di varie modalità di giunzione ha permesso di ridurre notevolmente il peso di Corsa. Sono stati utilizzati in modo coerente acciai ad alta e altissima resistenza e si è posta particolare attenzione all’ottimizzazione dei percorsi di carico, dei giunti, della struttura e della forma. Rispetto al modello precedente, la scocca (body-in-white) pesa 40 kg in meno. La prossima Corsa si basa sulla nuova piattaforma multienergia per vetture piccole e compatte che permette di adottare diversi sistemi di propulsione. I clienti potranno infatti scegliere i motori a combustione interna o la versione elettrica.

Oltre all’ottimizzazione dell’asse anteriore e di quello posteriore, l’adozione di motori superleggeri in alluminio contribuisce alla riduzione del peso totale. I motori benzina tre cilindri, particolarmente compatti, pesano circa 15 kg in meno rispetto alle precedenti unità quattro cilindri con gli stessi livelli di potenza. Particolarmente insolito nel segmento delle piccole è il cofano motore in alluminio della nuova Corsa, che pur essendo più lungo pesa 2,4 kg in meno rispetto al cofano del modello precedente, in acciaio. In precedenza, l’ammiraglia Insignia era l’unico modello nella gamma Opel ad avere un cofano in alluminio. Anche i sedili sono stati messi a dieta. La struttura dei nuovi sedili è stata ottimizzata e permette di togliere 10 kg in totale – 5,5 kg nei sedili anteriori, 4,5 kg in quelli posteriori. Sono stati inoltre utilizzati materiali isolanti nuovi e più leggeri. Nell’insieme tutti questi interventi portano a una riduzione di peso che, abbinata a un’aerodinamica ottimale e a motori efficienti, produrrà una riduzione notevole dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2.

Da Astra a Insignia: la leggerezza è un valore di importanza strategica per Opel

Ogni chilogrammo in meno migliora l’accelerazione e la frenata. Una struttura leggera è pertanto di importanza strategica per Opel. L’attuale Opel Astra, presentata nel 2015, ha definito nuovi parametri di riferimento da questo punto di vista. La vettura, “European Car Of The Year” del 2016, pesa fino a 200 kg in meno rispetto al modello precedente. Di conseguenza, l’agilità e il comfort di Astra sono migliorati significativamente; l’acceleratore è più reattivo, lo sterzo più dinamico, l’esperienza di guida più coinvolgente. La riduzione di peso avrà un effetto simile sulla nuova Corsa.

Insignia, l’ammiraglia del marchio, ha seguito esattamente lo stesso percorso di Astra. Anche in questo caso, l’obiettivo principale degli ingegneri di Opel è stata l’efficienza. Grazie all’ottimizzazione dell’architettura e all’uso di materiali leggeri sono riusciti a ridurre di 175 kg il peso di Insignia Grand Sport rispetto al modello precedente, a vantaggio delle caratteristiche dinamiche e dei consumi di carburante. A seconda della motorizzazione e degli equipaggiamenti, l’attuale Insignia Sports Tourer può giungere a pesare fino a 200 kg in meno della versione simile della prima generazione della vettura.

Anche Opel Grandland X è stato progettato pensando alla massima efficienza, ed è una delle vetture più leggere nella categoria. La nuova generazione di Corsa segue lo stesso percorso: ridurre il peso in modo coerente, migliorando così le caratteristiche dinamiche e abbassando i consumi di energia e le emissioni di CO2.

 

Scroll