L’Astra più efficiente di sempre: emissioni di CO2 tagliate fino al 21% | Media OPEL Italie

L’Astra più efficiente di sempre: emissioni di CO2 tagliate fino al 21%

download-pdf
download-image
download-all
Mer, 03/07/2019 - 11:30


  • Motori di nuova generazione: consumi ridotti al minimo e basse emissioni
  • Coefficiente di resistenza aerodinamica pari a 0.26
  • Nuova trasmissione: trasmissione automatica a nove velocità per le versioni 5 porte e Sports Tourer
  • Nuovo telaio sportivo: sterzo diretto, ammortizzatori rielaborati, parallelogramma di Watts
  • Nuove tecnologie: telecamera anteriore ottimizzata e nuova strumentazione digitale
  • Nuovi livelli di comfort: parabrezza riscaldabile, nuovo sistema di infotainment, ricarica wireless

 

Rüsselsheim.  La nuova Opel Astra viene presentata in anteprima al pubblico al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (giornate riservate al pubblico dal 12 al 22 settembre). La versione berlina 5 porte (da 23.800 Euro, tutti i prezzi sono chiavi in mano in Italia) e la Sports Tourer (da 24.800 Euro) sono già ordinabili e sono offerte negli allestimenti GS Line, Business Elegance, Ultimate e nella special edition “120 Anniversary”. La nuova Astra è la più efficiente di sempre con emissioni di CO2 ridotte fino al 21% rispetto al modello precedente. Cinque delle sette motorizzazioni in offerta riescono addirittura a scendere sotto la magica soglia dei 100 grammi di emissioni di CO2 per chilometro percorso (nel ciclo NEDC1). Con una generazione completamente nuova di motori e trasmissioni, Opel Astra diventa il punto di riferimento per le emissioni e si pone al vertice della classe delle compatte.

I supermoderni motori benzina e diesel tre cilindri di Astra da 77 kW / 105 CV a 107 kW / 145 hp (consumo di carburante nel ciclo NEDC1: ciclo urbano 6,3-3,9 l/100 km, ciclo extraurbano 4,3-3,1 l/100 km, ciclo misto 5,1-3,4 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 116-90 g/km; consumo di carburante nel ciclo WLTP2: ciclo misto 6,1-4,3 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 141-112 g/km) assicurano prestazioni di guida brillanti e il massimo comfort. Il contralbero nel monoblocco dei motori tre cilindri riduce fortemente le vibrazioni. I propulsori di ingresso sono abbinati di serie al cambio manuale a sei rapporti. La nuova trasmissione automatica a variazione continua e la fluida trasmissione automatica a nove velocità contribuiscono a ridurre i consumi di carburante e ad aumentare il comfort.

Anche il meticoloso sviluppo della vettura nella galleria del vento ha contribuito a ridurre significativamente i consumi di carburante e le emissioni di CO2. Con un Cx pari a 0,26, la Sports Tourer è una delle station wagon con il coefficiente di resistenza aerodinamica più basso nel mondo, mentre la versione cinque porte si pone al vertice della categoria delle vetture due volumi con un Cx di 0,26. Il risultato di tutto questo è che la nuova Astra è una delle compatte più aerodinamiche sul mercato.

L’agile telaio di Astra è stato ulteriormente sviluppato. I nuovi ammortizzatori aumentano il comfort. Il telaio dinamico in opzione è dotato di ammortizzatori più rigidi, di uno sterzo più diretto e di asse posteriore con parallelogramma di Watts.

Tecnologie all’avanguardia come il Filtro Antiparticolato per motori benzina (GPF) e il sistema di Riduzione Selettiva Catalitica (SCR) contribuiscono a ridurre al minimo le emissioni. I nuovissimi motori, realizzati completamente in alluminio, montano di serie la tecnologia stop/start che consente di ridurre ulteriormente i consumi di carburante.

Totalmente digitale: nuova telecamera anteriore e posteriore, tachimetro digitale

Opel Astra offre già una gamma di tecnologie e sistemi di assistenza alla guida all’avanguardia che non ha rivali in questa categoria di veicoli, tra i quali spiccano i fari anteriori adattivi IntelliLux LED® matrix, che non abbagliano gli altri guidatori. La nuova Astra è disponibile in opzione anche con i fari anteriori con LED, ognuno dei quali consuma solo 13 Watt nell’uso normale, e che quindi riducono il consumo di energia. Astra è anche fortemente digitalizzata con la nuova telecamera anteriore e posteriore hi-tech in opzione.

La nuova telecamera anteriore è più piccola e più potente che in passato grazie a un processore più veloce. Adesso rileva anche i pedoni. Anche la telecamera posteriore digitale disponibile insieme al nuovo sistema di infotainment Multimedia Navi Pro è più potente, l’immagine sullo schermo risulta più distinta e precisa.

A bordo di Astra si ha sempre la massima connettività grazie ai sistemi Multimedia Radio, Multimedia Navi e Multimedia Navi Pro, compatibili con Apple CarPlay e Android Auto. Il sistema top di gamma Multimedia Navi Pro, presente anche su Opel Insignia, l’ammiraglia del marchio, ha uno schermo touch a colori da 8 pollici che può essere personalizzato e risponde anche ai comandi vocali. I servizi di navigazione in connessione rendono più rilassato ogni viaggio. Lo schermo del navigatore presenta nuovi simboli, aggiornati con un aspetto più moderno. Lo stesso vale per il cruscotto: i guidatori della nuova Opel Astra saranno i primi ad avere il tachimetro digitale. La chiamata di emergenza (eCall) consentirà di viaggiare con la massima tranquillità.

Piacere di guida: ricarica Wireless e sound system Bose                 

Una funzione pratica quando si è in viaggio: si possono caricare gli smartphone compatibili in modalità induttiva grazie alla ricarica wireless.

La nuova Astra si trasforma in una sala concerti con il sound system Bose di alta gamma in opzione con ben sette altoparlanti tra cui un subwoofer RichBass.

Infine, ma non per questo meno importante, la nuova Astra presenta un’altra funzione di comfort che rende la guida più piacevole e più sicura, anche nella stagione fredda: il parabrezza riscaldabile.

Nuova Opel Astra si pone come punto di riferimento del segmento grazie a queste tecnologie di vertice e a valori esemplari per i consumi di carburante e le emissioni di CO2 dei propri motori diesel e benzina.

 


[1] I dati relativi ai consumi di carburante e alle emissioni di CO2 sono preliminari e sono calcolati utilizzando la procedura di test WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure), e i dati WLTP sono convertiti in valori NEDC a fini comparativi, ai sensi dei regolamenti R (CE) 715/2007, R (UE) 2017/1153 e R (UE) 2017/1151.

[2] I dati relativi ai consumi di carburante e alle emissioni di CO2 sono preliminari e sono calcolati secondo il ciclo WLTP (World Harmonised Light Vehicle Test Procedure), obbligatorio dal 1 settembre 2018, ai sensi dei regolamenti R (CE) 715/2007, R (UE) 2017/1151. I dati nel ciclo WLTP non devono essere confusi con i valori ufficiali dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2 secondo il ciclo NEDC. Per effetto delle condizioni di test più realistiche, i consumi e le emissioni di CO2 misurati con il ciclo WLTP sono in molti casi maggiori rispetto ai valori misurati nel ciclo NEDC.

 

Scroll