Anteprima al Salone Internazionale di Francoforte: la nuova Opel Corsa incontra una rara Corsa GT

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 02/09/2019 - 12:00


  • Antenata: una rara Corsa della prima serie allo stand Opel
  • Viaggio nel tempo: la ‘giovincella’ del 1987 percorre 2.700 km dal Portogallo al Salone
  • Anteprima mondiale: la sesta generazione di Corsa sotto i riflettori a Francoforte
  • Storia: dalla sportiva Corsa GT alla Corsa-e Rally elettrica a batteria

 

Rüsselsheim.  Opel presenta tre anteprime mondiali al Salone Internazionale di Francoforte di quest’anno (giornate dedicate al pubblico dal 12 al 22 settembre). La nuova Astra con motori particolarmente efficienti, Grandland X Hybrid4 con trazione integrale (consumi di carburante nel ciclo WLTP1: ciclo misto 1,6 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 37 g/km; dati nel ciclo NEDC2: 1,6 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 36 g/km) e la nuova, sesta generazione di Corsa in tre versioni. La piccola di cui sono state vendute più di 13,6 milioni di unità aggiunge l’alimentazione elettrica e con la Corsa-e Rally – pure al debutto al Salone – ha addirittura un’entusiasmante versione da corsa a zero emissioni. Al Salone di Francoforte la nuova Corsa incontrerà un’ospite molto speciale, una rara Corsa GT gialla del 1987, a testimonianza di 37 anni di divertimento e di successi. Questa vettura d’epoca ma ancora in grandissima forma è stata condotta dalla sua ultima residenza portoghese all’Opel Classic Workshop di Rüsselsheim, da dove si recherà al Salone di Francoforte, rappresentando la tradizione della vettura e aggiungendo ulteriori emozioni al lancio della nuova Corsa.

Affidabilità Opel: 2.700 km da Porto a Rüsselsheim passando per Saragozza

Opel Classic ci ha messo un po’ di tempo a trovare una Corsa GT della prima generazione, una versione ormai rara. La vettura, originariamente immatricolata in Spagna, languiva dimenticata in un garage in Portogallo. Il viaggio verso Francoforte della piccola e discreta Gran Turismo inizia da un parcheggio nella zona portuale di Porto.

Opel ha proposto la GT dal mese di aprile del 1985 all’autunno del 1987. La vettura sostituiva la Corsa SR, con un motore 1.3 litri da 70 CV con carburatore. Dotata di maggiore potenza ed equipaggiata con piccoli spoiler, la GT fu la versione sportiva della prima generazione di Corsa fino all’arrivo della più estroversa GSi nel 1988. Il cambio manuale a 5 marce teneva a bada la sete e i giri della vettura durante i viaggi più lunghi.

Anche oggi la Corsa GT si muove in modo sorprendentemente silenzioso ed elastico nel traffico. Il telaio non è inutilmente rigido, lo sterzo non presenza alcun gioco e il quadro strumenti fornisce tutte le informazioni necessarie: accanto alla solita strumentazione vi sono il contagiri e l’indicatore della pressione dell’olio motore. Il consumo di carburante rispecchia i dati ufficiali dell’epoca, difficilmente si superano i sei litri per 100 km. Il peso a vuoto (750 kg) risulta sicuramente di grande utilità e permette di raggiungere un rapporto peso/potenza di 10,71 kg per cavallo.

Sulla strada dal Portogallo a Rüsselsheim, la GT si ferma a Saragozza, dove è stata costruita nel 1987. All’auto viene addirittura permesso di visitare lo stabilimento di produzione. Quando la gialla Corsa si ferma presso la linea di assemblaggio, tanti dipendenti si avvicinano e la salutano come se fosse una vecchia amica che non vedono da un’eternità.

Il viaggio verso est prosegue in direzione Barcellona, attraverso la Francia e da Basilea lungo il Reno. In totale 2.700 km per la 32enne Corsa strappata al suo tranquillo pensionamento in Portogallo, senza alcuna riparazione per affrontare questo lungo viaggio. Quando la GT arriva a Rüsselsheim, gli esperti di Opel Classic sono in trepida attesa.

Il Progetto “IAA 2019”: da arzilla pensionata a protagonista del salone

Il caldo sole della Spagna e del Portogallo ha fatto bene alla Corsa GT. Una vita senza strade salate significa niente corrosione e nessuna perforazione. La vecchietta gialla è ancora in buone condizioni. Il TÜV è d’accordo e dopo la verifica per l’immatricolazione tedesca gli ispettori applicano il prezioso adesivo sulla targa. Adesso arriva però l’ostacolo più impegnativo: gli esperti di Opel Classic effettuano un esame approfondito della nuova arrivata. Numerose paia di occhi scrutano la vettura con la massima attenzione e scoprono svariate imperfezioni, più o meno gravi: ammaccature del tetto, scritte non originali, vetri graffiati, cuscini dei sedili rovinati. Anche il clacson fa un suono strano. Alla fine la vettura viene totalmente smontata.

Gli esperti di Opel Classic si incontrano con i colleghi dell’Assistenza. Si forma il team “Project IAA 2019”, sotto la guida di Thorsten Götz e Dieter Eder. Un pezzo dopo l’altro, i meccanici ricostruiscono il puzzle di Corsa. Prima di tutto il motore revisionato, seguito dalle sospensioni, dagli ammortizzatori e dalle molle. La carrozzeria viene riverniciata, dotata di nuove finiture e della giusta scritta GT. Poi è il turno dei cerchi in lega originali. Alla fine vengono installati i finestrini, grazie a un amico concessionario Opel che ovviamente li ha ancora in magazzino. Adesso la Corsa GT è pronta ad affrontare una seconda vita che inizierà in grande stile al 68° Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte. I visitatori potranno ammirare la Corsa GT appena restaurata allo stand Opel (D31 nel padiglione 11.0). L’anteprima mondiale della sesta generazione di Corsa sarà ancora più bella.

 

[1] I dati relativi ai consumi di carburante e alle emissioni di CO2 sono preliminari e sono calcolati utilizzando la procedura di test WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) ai sensi dei regolamenti (R (CE) 715/2007, R (UE) 2017/1151). Non sono ancora disponibili l’omologazione e il Certificato di Conformità CE. È possibile che i valori preliminari differiscano dai dati di omologazione ufficiali.

[2] I dati relativi ai consumi di carburante e alle emissioni di CO2 sono preliminari e sono calcolati utilizzando la procedura di test WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure), e i dati WLTP sono convertiti in valori NEDC a fini comparativi, ai sensi dei regolamenti R (CE) 715/2007, R (UE) 2017/1153 e R (UE) 2017/1151. Non sono ancora disponibili l’omologazione e il Certificato di Conformità CE. È possibile che i valori preliminari differiscano dai dati di omologazione ufficiali.

 

Scroll