Statistiche della KBA: Opel la migliore nella sua categoria in termini di riduzione delle emissioni di CO2 | Media OPEL Italie

Statistiche della KBA: Opel la migliore nella sua categoria in termini di riduzione delle emissioni di CO2

download-pdf
download-image
download-all
Mar, 28/07/2020 - 14:00


  • Leader di mercato: riduzione delle emissioni di CO2 del 13,5% nella prima metà del 2020
  • Opel Astra più efficiente che mai: fino al 21% in meno di CO2
  • Nuova Opel Corsa: efficiente grazie a propulsori moderni e telaio leggero

 

Rüsselsheim. In Germania, Opel è stato il Marchio che ha registrato la riduzione più significativa nella sua gamma tra tutti i produttori con una quota di mercato di almeno il 2% nella prima metà del 2020. Lo dimostrano i dati dell'Autorità Federale dei Trasporti Automobilistici (KBA). Secondo le statistiche di KBA, le emissioni di CO2 dei modelli della casa automobilistica di Rüsselsheim sono diminuite in media del 13,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (sulla base della procedura di prova WLTP). Soprattutto la nuova Opel Corsa e la nuova Opel Astra segnano un traguardo importante rispetto ai modelli predecessori in termini di consumi significativamente inferiori.

“La lotta ai cambiamenti climatici e la riduzione delle emissioni di CO2 è forse l’impegno più importante della nostra generazione. Lo consideriamo una questione etica", ha dichiarato il CEO di Opel, Michael Lohscheller. “Abbiamo preso decisioni responsabili per accelerare il passaggio della nostra produzione a modelli progettati per il futuro già in questa fase iniziale e dare in tal modo il nostro contributo alla progettazione di veicoli meno inquinanti. I risultati confermano il nostro impegno. I nostri motori a combustione stanno diventando sempre più efficienti e, allo stesso tempo, stiamo accelerando l'introduzione di veicoli elettrici per vetture e veicoli commerciali leggeri. Entro il 2024, ci sarà quindi una versione elettrificata di ogni modello Opel."

Opel Astra e Corsa: i modelli più venduti aprono la strada per il futuro dei nostri clienti

Con la nuova Opel Astra, la nuova Opel Corsa e Grandland ibrida plug-in, i bestseller in assoluto di Rüsselsheim stanno contribuendo in modo determinante alla riduzione delle emissioni di CO2. I motori a benzina e diesel a tre cilindri ultra-moderni di Astra - benzina e diesel, da 77 kW/105 CV a 107 kW/145 CV (consumo di carburante NEDC1: urbano 6,3-3,9 l/100 km, extra urbano 4,3-3,1 l/100 km, combinato 5,1-3,4 l/100 km, 116-90 g/km CO2; consumo di carburante WLTP2: combinato 6,1-4,3 l/100 km, 141-112 g/km CO2) - non solo garantiscono prestazioni vivaci ma anche il massimo comfort. Un contralbero di equilibratura nel blocco dei motori a tre cilindri compensa le vibrazioni indesiderate. Le unità di potenza di base dispongono già di un cambio manuale a sei marce di serie. Un nuovo cambio automatico a 8 marce e un cambio automatico a nove marce contribuiscono a ridurre i consumi oltre ad offrire un elevato comfort. Il risultato: le emissioni di CO2 sono diminuite fino al 21% rispetto ai precedenti modelli.

La nuova Opel Corsa stabilisce nuovi standard con il suo telaio leggero (il modello base pesa meno di una tonnellata) e propulsori all'avanguardia. Opel Corsa è disponibile con motorizzazioni benzina e diesel dai consumi particolarmente ridotti con potenze comprese tra 55 kW (75 CV) e 96 kW (130 CV). Consumi ridotti e una guida agile caratterizzano tutte le motorizzazioni (consumo di carburante NEDC1: urbano 5,5-3,7 l/100 km; extra-urbano 4,2-2,9 l/100 km; combinato 4,7-3,2 l/100 km, 106-85 g/km CO2; WLTP: combinato 6,2-4,0 l/100 km, 140-105 g/km CO2). Tutte le motorizzazioni condividono inoltre un’apprezzabile reattività nella guida, che la rende anche divertente da guidare e, allo stesso tempo, garantisce un ridotto consumo di carburante. In tal modo la guida agile e intuitiva è unita a consumi ridotti e valori di emissione esemplari, in generale la gamma motori di Opel Corsa impressiona per i significativi miglioramenti rispetto alla generazione precedente.

Grandland X è il primo modello Opel disponibile in due varianti ibride: Grandland X Hybrid4 (consumo di carburante WLTP2: combinato 1,4-1,3 l/100 km, 32-29 g/km CO2; NEDC1: 1,6-1,5 l/100 km, 36-34 g/km di CO2) con trazione integrale in modo che la potenza possa essere trasmessa alla strada attraverso tutte e quattro le ruote così come Opel Grandland X Hybrid a trazione anteriore altrettanto efficiente. La variante a trazione anteriore produce una potenza di sistema di 165 kW (224 CV) e una coppia fino a 360 Nm. Inoltre, Opel Grandland X unisce la potenza del motore a benzina turbo da 1,6 litri con un motore elettrico, che fornisce la trazione alle ruote anteriori. Il consumo di carburante nel ciclo WLTP è 1,5-1,4 l/100 km, le emissioni di CO2 sono 34-31 g/km (NEDC 1,7-1,5 l/100 km, 37-35 g/km CO2). Con la propulsione puramente elettrica, l'ibrido può percorrere fino a 57 km nel ciclo WLTP.

La nuova Opel Corsa, la nuova Opel Astra e Grandland X ibrida plug-in sono solo alcuni esempi dell'innovazione che Opel sta realizzando per migliorare le emissioni di CO2. La casa di Rüsselsheim offre già 16 modelli che emettono meno di 100 g/km di CO2. Nove di loro scendono addirittura al di sotto del limite di 95 g/km di CO2.

 


[1] I dati relativi al consumo di carburante e alle emissioni di CO2 citati sono determinati in base alla nuova procedura di prova dei veicoli leggeri armonizzata WLTP (regolamento UE 2017/948) e i relativi valori sono tradotti nuovamente in NEDC per consentire la comparabilità con altri veicoli. Si prega di contattare il proprio rivenditore per le informazioni più recenti. I valori non tengono conto di particolari condizioni d'uso e di guida, equipaggiamento o opzioni e possono variare in base alle dimensioni dei pneumatici.

[2] I dati relativi al consumo di carburante e alle emissioni di CO2 citati sono conformi all'omologazione WLTP (regolamento UE 2017/948). Dal 1° settembre 2018, i nuovi veicoli sono omologati con la procedura di prova WLTP, che è una nuova procedura di prova più realistica per misurare il consumo di carburante e le emissioni di CO2. Il WLTP sostituisce completamente il New European Drive Cycle (NEDC), che era la procedura di test utilizzata in precedenza. A causa di condizioni di prova più realistiche, il consumo di carburante e le emissioni di CO2 misurate in base al WLTP sono in molti casi più elevati rispetto a quelli misurati in base al NEDC. I dati relativi al consumo di carburante e alle emissioni di CO2 possono variare a seconda dell'attrezzatura specifica, delle opzioni e delle dimensioni dei pneumatici.

 

Scroll