Opel rafforza la propria presenza in Sud America: il marchio entra in Ecuador e Colombia

download-pdf
download-image
download-all
Mar, 18/02/2020 - 11:30


  • ​Accordi con noti importatori
  • Le esportazioni in Ecuador e Colombia inizieranno nell’estate del 2020
  • Quattro modelli sul mercato: Crossland X, Grandland X, Combo e Vivaro
  • Altri veicoli previsti per il prossimo futuro
  • Vendere in nuovi mercati realizzando profitti è uno dei principali pilastri del piano aziendale PACE!

 

Rüsselsheim.  Opel porta avanti con decisione l’offensiva delle esportazioni. La Casa di Rüsselsheim rafforza la propria presenza in Sud America ed entrerà in Ecuador e Colombia a partire dall’estate di quest’anno. Opel ha già siglato i relativi accordi con due noti importatori come SKBerge e Nexumcorp, che diventeranno i partner esclusivi del marchio rispettivamente per il mercato colombiano e per quello ecuadoriano.

Il marchio del Blitz entrerà in questi due Paesi con un’offerta iniziale che comprende quattro modelli: Crossland X e Grandland X, due veicoli di grande successo, il versatile Combo Cargo e un van estremamente flessibile come Vivaro. Questi modelli saranno seguiti a breve dalla bestseller Opel di sempre, la nuova Corsa.

“Colombia ed Ecuador sono mercati estremamente interessanti e ci daranno ancora più forza. Ovviamente essere un marchio tedesco è un vantaggio fondamentale quando si entra in questi Paesi perché l’ingegneria tedesca è sinonimo di qualità anche in Sud America. Possiamo inoltre sfruttare le infrastrutture esistenti di Groupe PSA e l’andamento molto positivo degli altri marchi del gruppo in questi due Paesi”, ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO di Opel Automobile GmbH e membro del Consiglio di Gestione di Groupe PSA. “Come in ogni Paese, anche in Sud America la nostra priorità è crescere realizzando profitti e raggiungendo un livello elevato di soddisfazione dei clienti”.

L’offensiva delle esportazioni costituisce un pilastro fondamentale del piano aziendale PACE! di Opel/Vauxhall, grazie al quale l’azienda riuscirà a conseguire profitti in modo sostenibile. Il piano comprende un obiettivo molto chiaro: raggiungere il 10% delle vendite al di fuori dei tradizionali mercati europei entro la metà degli anni Venti. Per arrivare a questo risultato, Opel sta rafforzando la propria presenza sui mercati asiatici, africani e sudamericani collaborando con partner nuovi e già conosciuti. La Casa entrerà in 20 nuovi Paesi entro il 2022, uno dei quali è la Russia; il marchio ha recentemente celebrato il proprio ritorno su questo mercato.

 

Scroll