Opel Grandland X Plug-In Hybrid a trazione integrale | Media OPEL Italie

Opel Grandland X Plug-In Hybrid a trazione integrale

download-pdf
download-image
download-all
Ven, 24/01/2020 - 10:45


  • 300 CV e la trazione integrale: Grandland X Hybrid4 al vertice della famiglia dei SUV Opel
  • Quattro modalità di guida: elettrica, ibrida, trazione integrale e Sport
  • Grandland X PHEV può percorrere fino a 59 chilometri in modalità elettrica (nel ciclo WLTP1)
  • Comodo: la batteria agli ioni di litio si ricarica completamente in circa due ore
  • Efficiente: la frenata rigenerativa trasforma la decelerazione in energia elettrica
  • Riccamente equipaggiato: Grandland X Hybrid4 a partire da 46.900 euro
  • Opel diventa elettrica: l’intera gamma prodotti sarà elettrificata entro il 2024

 

Rüsselsheim.  Opel Grandland X Hybrid4, il primo veicolo elettrico ibrido plug-in del marchio tedesco, sta arrivando presso le concessionarie della Casa. L’elegante Grandland X Hybrid4 unisce la potenza di un motore turbo benzina 1.6 e quella di due motori elettrici per una potenza complessiva che raggiunge i 300 CV. Il consumo di carburante nel ciclo misto secondo la procedura WLTP1 è di 1,4-1,3 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 32-29 g/km (nel ciclo NEDC2: 1,6-1,5 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 36-34 g/km).

La prima vettura ibrida plug-in di Opel è già disponibile in Italia a un’interessante canone di noleggio a lungo termine FREE2MOVE LEASE® di 399 euro al mese. In Italia Opel Grandland X Hybrid4 Plug-In, in virtù delle ridotte emissioni di CO2 pari a 36-34 g/km, accede all’incentivo statale “Ecobonus” di 1.500 o 2.500 euro riservato alle vetture con emissioni comprese tra 20 e 70 g/km. Al valore più alto di 2.500 euro hanno diritto i clienti che rottamano una vettura con classe di emissioni compresa tra Euro 0 ed Euro 4. Agli incentivi statali si aggiunge la campagna di lancio Opel che prevede una riduzione del prezzo tra 4.000 a 6.000 euro, con il valore maggiore applicato in caso di rottamazione. La somma degli incentivi Opel a quelli statali porta ad una riduzione massima di prezzo di 8.500 euro, corrispondente ad un prezzo per Opel Grandland X Hybrid4 Plug-In di 38.400 euro. Nel caso della versione a due ruote motrici, recentemente annunciata dal costruttore tedesco, il prezzo di ingresso alla gamma di per Opel Grandland X Hybrid Plug-In, in caso di rottamazione, parte da 34.050 euro.

In Italia Opel Grandland X Hybrid4 Plug-In ha anche il vantaggio di essere soggetto all’esenzione o al pagamento al 50% della tassa di possesso (bollo), a seconda della regione.

Opel Grandland X Hybrid4 fa parte della strategia del marchio volta al rispetto degli obiettivi futuri di CO2 e, insieme alla nuova Opel Corsa-e, contribuisce all’elettrificazione dell’intera gamma del marchio, prevista per il 2024.

Due motori elettrici e un motore a combustione interna: un ibrido dalle prestazioni eccellenti

Il sistema di propulsione di Grandland X Hybrid4 comprende:

  • un motore turbo benzina 1.6 litri quattro cilindri a iniezione diretta da 147 kW/200 CV, certificato WLTP e a norma Euro 6d adattato specificamente per questa applicazione ibrida;
  • un sistema di trazione elettrico con due motori elettrici (anteriore da 81 kW/110 CV, posteriore da 83 kW/113 CV), trazione integrale e batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh. Il motore elettrico anteriore è abbinato alla trasmissione automatica elettrica a otto velocità. Il secondo motore elettrico e il differenziale sono integrati nell’asse posteriore elettrico per fornire la trazione integrale on demand.


Opel Grandland X Hybrid4 è in grado di percorrere fino a 59 chilometri in modalità puramente elettrica secondo il ciclo di guida WLTP1 (67-69 km secondo il ciclo di guida NEDC2). Secondo alcuni studi, in Italia l’80% di tutti gli spostamenti quotidiani riguarda distanze inferiori ai 50 km, pertanto per questi clienti Opel Grandland X Hybrid4 potrebbe viaggiare sempre a emissioni zero.

Opel Grandland X Hybrid4 offre quattro modalità di guida – elettrica, ibrida, trazione integrale e Sport – e permette così di adattare le caratteristiche della vettura ai propri desideri o alle condizioni di guida specifiche. Per esempio, scegliendo la modalità ibrida la vettura seleziona automaticamente la modalità di propulsione più efficiente, con la possibilità di passare alla modalità elettrica per guidare a emissioni zero nei centri urbani. La modalità e-Save protegge l’energia elettrica accumulata nella batteria ad alta tensione per poterla utilizzare in seguito, per esempio per guidare nelle zone ad accesso limitato ai soli veicoli elettrici. La modalità Sport consente una guida più dinamica e unisce la potenza del motore termico e di quello elettrico. Selezionando la modalità a 4 ruote motrici si ha la massima trazione su tutti i tipi di strade.

Oltre a evidenziare come Opel democratizzi le innovazioni offrendo i sistemi di propulsione più avanzati, Grandland X Hybrid4 dimostra che Opel tiene sempre d’occhio le necessità dei clienti. Per esempio, la batteria è installata sotto i sedili posteriori per ottimizzare lo spazio nell’abitacolo e nel bagagliaio.

L’elettricità è meno costosa della benzina, per cui i clienti possono risparmiare denaro ricaricando regolarmente la batteria invece di mettere benzina nel serbatoio. In base ai prezzi locali e alle distanze percorse, il costo totale dell’energia può ridursi significativamente. Il tempo di ricarica dipende dal tipo di caricatore utilizzato. Oltre al cavo fornito con la vettura per effettuare la ricarica da una presa domestica, Opel offrirà dispositivi per procedere a una ricarica rapida nelle stazioni pubbliche e con le wallbox domestiche. Per esempio, la batteria si ricarica completamente in circa due ore con una wallbox da 7,4 kW.

Per rendere ancora più comodo il processo di ricarica, Grandland X Hybrid4 potrà utilizzare le soluzioni studiate specificamente per i veicoli elettrici da Free2Move Services, il brand di mobilità di Groupe PSA, facilmente utilizzabili con l’app “myOpel”. L’offerta comprenderà la tessera di ricarica, che permette di accedere a più di 125.000 punti di ricarica in Europa, e il trip planner, che suggerisce i percorsi migliori in base all’autonomia residua della vettura e che mostra la posizione delle stazioni di ricarica lungo il percorso. Il navigatore collegato del sistema di infotainment Navi 5.0 IntelliLink trova i percorsi e guida la vettura alla stazione di ricarica prescelta. L’app myOpel permette di verificare il livello di carica della batteria o di impostare l’ora di ricarica sulla wallbox domestica. I proprietari di Opel Grandland X Hybrid4 possono inoltre regolare il climatizzatore o il riscaldamento mediante il “telecomando” comodamente dal salotto di casa, mentre la vettura è collegata all’alimentazione, per preservare l’autonomia di percorrenza.

Grandland X Hybrid4 offrirà anche il nuovo servizio telematico Opel Connect. Utili funzioni, come la navigazione live con informazioni sul traffico in tempo reale, la verifica dei principali dati del veicolo mediante app, il collegamento diretto al soccorso stradale e la chiamata di emergenza permettono a guidatore e passeggeri di viaggiare con la massima tranquillità. Si può chiedere aiuto in pochi secondi premendo il tasto rosso. Se entrano in funzione i tensionatori delle cinture di sicurezza o gli airbag, la chiamata di emergenza viene attivata automaticamente.

Recuperare energia frenando

Per migliorare ulteriormente l’efficienza, Opel Grandland X Hybrid4 è dotato di sistema frenante rigenerativo che recupera l’energia prodotta in fase di frenata o di decelerazione.

Per sfruttare ulteriormente il sistema elettrico ad alta tensione, Grandland X Hybrid4 è dotato di un compressore elettrico per il condizionamento dell’aria e di un sistema di riscaldamento elettrico.


[1] I dati relativi ai consumi di carburante e alle emissioni di CO2 sono calcolati utilizzando la procedura di prova WLTP secondo le normative R (CE) n. 715/2007 e R (UE) n. 2017/1151.

[2] I dati relativi ai consumi di carburante e alle emissioni di CO2 sono calcolati utilizzando la procedura di prova WLTP, e i dati sono convertiti in valori NEDC a fini comparativi, secondo le normative R (CE) n. 715/2007, R (UE) n. 2017/1153 e 2017/1151.
 

Scroll